SEZIONI NOTIZIE

Pro Sesto, Bettoni: "Domenica con il Legnano non sarà decisiva"

di Francesco Pizzoccheri
Vedi letture
Foto

Mancano pochi giorni al match clou tra la capolista Pro Sesto e il Legnano secondo in classifica. In casa Pro Sesto c'e' tanta voglia di riscattare la sconfitta di domenica scorsa contro la Castellanzese. Ai microfoni di ProSesto.it e' intervenuto Samuele Bettoni per parlare del momento in casa biancoceleste e della super sfida di domenica. 

- Samuele, che giorni sono stati dopo la sconfitta di domenica scorsa a Castellanza? 
"Sono stati giorni sicuramente di dispiacere, siamo consapevoli che abbiamo buttato via qualche punto in queste ultime partite e potevamo essere in un'altra situazione. Ma siamo anche consapevoli di essere un gruppo molto unito con un mister che riesce sempre a trasmetterci la sua carica positiva. Vede l'impegno che ci stiamo mettendo, ora andiamo avanti cosi". 


- Domenica arriva il Legnano: e' sbagliato considerarla come la partita dell'anno? 
"Si perche' se vinci domenica e poi ne perdi tre di fila sei sempre punto e a capo. Da parte nostra abbiamo la voglia di fare una grande partita e voglia di vincere. Non sara' semplice perche' il Legnano e' una buona squadra e sono riusciti a fare bene dopo un periodo negativo, ma noi pensiamo a noi stessi. Dobbiamo essere sul pezzo e concludere alla grande questo campionato". 


- La societa' ha fatto un appello ai tifosi, vuoi rilanciarlo?
"Abbiamo bisogno del supporto dei nostri tifosi, ma tocchera' a noi domenica fare una prestazione di qualita' per meritarci gli applausi alla fine". 


- Qual e' il tuo bilancio personale di questa stagione? 
"Non mi piace parlare di me stesso, io voglio parlare del gruppo e di come stiamo crescendo. Mi piace evidenziare la crescita dei nostri ragazzi, a fianco a me vedo tanti giovani con l'atteggiamento giusto. E quando hai questo atteggiamento, spesso vai molto lontano".

Altre notizie
Lunedì 25 maggio 2020
07:15 Serie C Il Catania ha pagato lo stipendio a dodici tesserati 07:00 Serie D Mantova, Garzon: «Dispiace non poter festeggiare. Futuro? Per me qui è come stare al Real Madrid»
Domenica 24 maggio 2020
23:30 Serie D Ipotesi retrocessioni, le reazioni. Città di Anagni: "Si rimane piccoli a livello di lega..." 23:26 Serie D Dai fasti del calcio professionistico agli inferi dei Dilettanti: quanti club... 23:20 Attualità Terremoto Juve Stabia, si è dimesso il presidente Langella 23:15 Serie D Potenza, Caiata: "Si potrebbe tornare in campo il 25 giugno e finire il 20 agosto" 23:00 Serie D Serie D, dove si è vinto di più negli ultimi 5 anni? I numeri di ogni regione 22:45 Serie C Reggiana, il ds Tosi: "Possiamo ancora arrivare primi, ma credo che alla fine si giocheranno i playoff" 22:35 Serie D Malagò: «LND movimento mostruoso. Hanno già deciso sui campionati...» 22:30 Serie D Ipotesi retrocessioni, le reazioni. Levico Terme: "Arrossisce anche il più navigato dei dirigenti sportivi..." 22:22 Calcio femminile Spadafora: «Sto lavorando per riconoscere il professionismo alle calciatrici» 22:15 Serie D Bitonto, mister Taurino: "Non c'è dubbio: promozione meritata, lo dice la classifica" 22:03 Attualità Club israeliano ingaggia un palestinese: «Tanti ostacoli nella mia carriera» 22:00 Serie D Ripescaggi dalla serie D alla Lega Pro: se ci saranno, con quali criteri? 21:53 Attualità AIC, Tommasi: «Molte persone vogliono sfruttare questa situazione» 21:45 Serie C Cesena, il presidente Patrignani: "Questo limbo ci fa rimandare le decisioni che avremmo voluto prendere" 21:30 Serie D Ipotesi retrocessioni, le reazioni. Da Marsala: "Bisognava fermarsi alle ultime due" 21:15 Eccellenza Camaro, voci contrastanti sul futuro. Fusione in vista? 21:00 Serie D Le squadre con più campionati di serie D: Nardò prima del sud Italia 20:45 Serie C Pergolettese, il dg Fogliazza: "Noi non giocheremo i playout"