SEZIONI NOTIZIE

Il Giugliano perde lo scontro salvezza sul campo della Torres

di Redazione NotiziarioCalcio.com
Fonte: campaniafootball
Vedi letture
Foto

Manca solo la matematica a condannare il Giugliano ad un’ Eccellenza sempre più vicina. La squadra di mister Maschio è riuscita a fare male anche oggi in quel di Sassari contro una buona Torres. È bastato il primo tempo ai sardi per portarsi i 3 punti a casa. La partita poteva mettersi subito bene per il Giugliano, quando al 7′ l’arbitro concede un rigore più che dubbio ai gialloblù per un contatto in area tra Poziello e un difensore rossoblù. Dal dischetto si presenta Celestine che si fa ipnotizzare da Carta. Il rigore parato dà una grande carica alla Torres che si fa vedere dalle parti di Mola al minuto 11 con una rasoiata di Gomez parata da un provvidenziale intervento del portiere, migliore dei suoi ancora una volta. Due minuti dopo tocca a Cristaldi pescare La Vigna, il destro del fantasista è strozzato e facilmente bloccato da Mola. Neanche 60 secondi dopo arriva il vantaggio sassarese. Carambola in area, la difesa del Giugliano non riesce in nessun modo ad allontanare dopo numerosi lisci, sulla sfera si avventa Likaxhiu in scivolata che mette in rete. L’entusiasmo della Torres non si ferma e al 16′ sfiora il raddoppio, Origlio approfitta di un’indecisione grave di Savarise, prova il pallonetto ma Mola ci arriva giusto con la punta delle dita e salva i suoi. Al 17′ tocca di nuovo al Giugliano a farsi vedere dalle parti della Torres. Cross di Celestine dalla destra, Carta sbaglia l’uscita, sul secondo palo c’è appostato Poziello che colpisce a botta sicura ma Carta questa volta si supera e rimedia all’errore. Lo spettacolo dei primi 20 minuti non finisce qui, spinge la Torres sulla destra, cross basso di Cristaldi a pescare il Likaxhiu al limite tutto solo che calcia perfettamente il pallone, Mola è ancora una volta il protagonista assoluto e con i piedi respinge il pallone, sulla ribattuta Gomez mette a terra e con il mancino trova la risposta di Russo. Il doppio vantaggio della Torres si fa attendere 15 minuti. Al 35′ azione manovrata dalla Torres, palla che dalla destra arriva al centro per Origlio, il centrocampista si appoggia a Gomez che non ci pensa due volte e fa partire una rasoiata di mancino mettendo la palla dove questa volta non può farci nulla Mola. 2-0 e squadre che vanno negli spogliatoi.

Nella ripresa scende in campo la cattiveria e l’agonismo, con lo spettacolo del primo tempo che diventa solo un ricordo. Dal 7′ al 7′, il Giugliano è di nuovo protagonista, nello stesso minuto in cui nel primo tempo sbaglia un rigore. Questa volta però i gialloblù trovano la via della rete. Angolo di Orefice battuto corto per Castagna, mancino velenosissimo sul quale si avventa Celestine di testa che con una traiettoria splendida beffa Carta e riapre la partita. L’ultimo episodio di calcio arriva al 28′ Cristaldi fa tutto da solo in un’azione caotica con un compagno di squadra che si scosta perché è in fuorigioco e permette al 9 di ritrovarsi tutto solo davanti a Mola, il suo mancino va a centrare in pieno i guantoni del portiere. Dopo questa azione succede di tutto, il Giugliano si innervosisce e iniziano a volare calci e schiaffi, persino il tecnico Maschio fa volare qualche schiaffo a qualcuno della sua squadra per placare gli animi. A pagare per tutti sono Castagna e Gomez, due dei migliori delle rispettive squadre, che al minuto 32′ pagano la giovane età e si beccano in maniera troppo veemente, l’arbro non può far altro che inviare entrambi anzitempo negli spogliatoi. È la fine di una favola quella giuglianese, che a questo punto, visti anche i risultati delle rispettive concorrenti alla salvezza, non può far altro che aspettare solo il verdetto definitivo che li spedirà nella massima categoria dilettantistica.

Tabellino del match:

Torres-Giugliano 2-1 (2-0)

Torres: Carta (01), Melli, Bilea (99), Rutjens, Schiaroli, Likaxhiu (00), Prosi, La Vigna, Cristaldi, Origlio, Gomez (02). All. Mauro

Giugliano: Mola (99), Micillo (00), Savarise, Castagna, Russo, Stendardo, Orefice (02), De Luca (01), Celestine, Poziello, Camara. All. Maschio

Marcatori: 14′ pt Likaxhiu, 35′ pt Gomez, 7′ st Celestine (G)

Espulsi: Gomez (T) 32′ st, Castagna (G) 32′ st

Arbitro: Agostoni (sez. di Milano)

Assistenti: Lanzellotto (sez. di Roma 1), Dattilo (sez. di Roma 2)

Altre notizie
Giovedì 17 giugno 2021
22:45 Calcio giovanile L'Under 16 LND vince al debutto nel Torneo Eusalp. Sibilia: "Oggi più che mai importava essere tornati a giocare" 22:30 Serie D UFFICIALE: Cannara, è addio con mister 22:15 Promozione UFFICIALE: Gela, c'è un importantissimo rinnnovo 22:00 Eccellenza UFFICIALE: Bastia, ha firmato un centrocampista 21:49 Serie C L'Alessandria torna in Serie B. Battuto il Padova 21:45 Calcio femminile UFFICIALE: Inter, panchina a Rita Guarino 21:30 Serie D Domani si gioca l'ultimo recupero del girone F di serie D 21:15 Serie A UFFICIALE: Venezia, preso Dor Peretz 21:03 Serie D Foligno, il presidente Fiorucci: «Stipendi? Abbiamo tempo fino al 30 giugno e i giocatori lo sanno» 21:00 Attualità Live score Europeo 2021: gol e marcatori di Olanda-Austria in DIRETTA! 20:55 Serie D Matese sfrattata dalla Polizia Municipale: il caso 20:45 Serie A UFFICIALE: Milan, riscattato a titolo definitivo Tomori dal Chelsea 20:30 Serie D Imperia, mister Lupo: «Avrebbe avuto più senso lasciare i playout e cancellare i playoff» 20:15 Eccellenza UFFICIALE: Orta Nova, si dividono le strade con mister Carbone 20:00 Esclusiva NotiziarioCalcio Fusco: «Sorrento? C'è rammarico. Taranto? Forse non ha vinto chi ha fatto il miglior calcio... Vi dico chi mi ha impressionato» 19:45 Eccellenza Pavia, il dg Menicucci: «Ononeremo il campionato ma chiederemo a CRL e LND chiarimenti per torti arbitrali subiti» 19:30 Serie D Licata, mister Campanella: «Ogni campionato però ha una storia a sé, è inutile stare qui a piangere» 19:15 Eccellenza UFFICIALE: Il Gaeta dopo due anni saluta Celli 19:00 Serie D Fidelis Andria, mister Panarelli verso Picerno: «Chiederò ai miei ragazzi soltanto di...» 18:45 Eccellenza Tra conferme e nuovi arrivi è partito il mercato del Bastia