SEZIONI NOTIZIE

Casarano, Orlandi: «Taranto in vetta? Può ancora succedere di tutto...»

di Maria Lopez
Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno
Vedi letture
Foto

Preparazione attenta, senza lasciare nulla al caso. È questo il carattere distintivo della squadra che il tecnico Nevio Orlandi intende mandare in campo domenica prossima contro l’An- dria, che è una realtà ben costruita con elementi di gran valore. Come dire che ancora una volta il Casarano avrà di fronte una squadra nei confronti della quale dovrà sfoderare una grande concentrazione.

«I pericoli ai quali dobbiamo stare attenti con l’Andria sono quelli che si incontrano contro qualsiasi squadra - ha detto il tecnico Nevio Orlandi - il nostro girone è veramente tosto, anche quei team che navigano nei quar­tieri bassi della classifica posso­no farti lo scherzetto. Il lunghis­simo mercato ha fatto correre ai ripari tutti quanti. L’Andria è molto organizzata ma dipenderà soprattutto da noi. Dobbiamo avere moltissima attenzione. Dobbiamo far apparire chiaramente le qualità della nostra squadra. Vanno evitati certi errori adottando un comportamento di grande concentrazione». «Non possiamo dare un gol come quello regalato all’Altamura - aggiunge l’allenatore del Casarano - e quando accade non è errore del singolo ma di tutta la squadra. Comunque, vanno evitati soprattutto gli errori in fase rea- lizzativa. Non puoi buttare alle ortiche tante occasioni».


Per quanto riguarda la corsa alla vetta del campionato che ora registra ben otto punti di distacco dal Taranto è cosi con­siderata dal tecnico: «Sono convinto che ancora può accadere tutto. Nessuno an­cora ha vinto nulla fino a quando la matematica non dice il contrario - sot­tolinea - e noi abbiamo due partite da recuperare con Nardo e Gravina. La sto­ria del calcio ci insegna che i conti si fanno alla fine».

Altre notizie
Giovedì 22 aprile 2021
15:30 Eccellenza UFFICIALE: Molassana, nuovi ingressi nello staff tecnico e societario 15:15 Serie C Catanzaro, mister Calabro: «Stiamo facendo qualcosa di straordinario» 15:00 Serie D Derthona, ieri Negri operato al legamento crociato del ginocchio destro. 14:55 Serie D Live score Serie D 2020-2021: gol e marcatori del recupero Campodarsego-Este 14:45 Serie C Foggia, mister Marchionni: «Vogliamo essere la mina vagante dei playoff» 14:30 Serie D Grassina, mister Innocenti: «Quest'anno va così, ma ore recuperiamo e prepariamoci al finale» 14:15 Eccellenza Sporting Ariccia, Longo: «Vogliamo presto cancellare quello zero dalla voce dei punti in classifica» 14:00 Serie D Real Aversa, continuano le accuse: «L'arbitro aveva qualche premio che lo attendeva» 13:30 Serie D Giugliano, mister Maschio: «Dobbiamo vincere gli scontri diretti che abbiamo in casa» 13:15 Serie C Lecco, mister D'Agostino: «Non è finita, ai playoff dovremo essere fastidiosi» 13:00 Serie D Casarano, Orlandi: «Vincere queste partite ti da forza, ti da entusiasmo» 12:45 Serie C Sambenedettese, settimana prossima arriverà una penalizzazione 12:30 Serie D Bagnolese, Gallicchio: «Ieri una battaglia in tutti i senti. Mai atteggiamento sbagliato dei miei calciatori» 12:15 Serie D Nardò, Danucci: «Quei due minuti finali ci hanno fatto cadere il mondo addosso» 12:05 Serie D Siena, mister Gilardino: «Non siamo contenti, ma ieri tre punti d'oro» 12:00 Serie D Lavello, Zeman: «Difficile pensare di vincere il campionato con un arbitraggio così....» 11:55 Calciomercato Casatese, altra operazione di mercato per l'attacco 11:50 Serie D Nota del Licata: «Nessun provvedimento verso il nostro presidente. Piena fiducia nella giustizia sportiva» 11:45 Serie C Catanzaro, il ds Cerri: «Guardando il budget di Ternana e Bari è difficile vincere il girone» 11:30 Serie D Per la Procura Federale, il Troina ritenne pochi 5mila euro offerti dal Corigliano