SEZIONI NOTIZIE

Il Palermo crolla nel finale: vince 1-0 all'89', ma i tre punti vanno al Monopoli

di Redazione NotiziarioCalcio.com
Fonte: gds.it
Vedi letture
Foto

Cinque minuti di follia e quella che doveva essere la vittoria che avrebbe permesso di agganciare l’ottavo posto si è trasformata in un clamoroso harakiri. Il Palermo perde 2-1 a Monopoli e lo fa con tutti i rimpianti possibili, considerato che fino al minuto 89 i rosanero erano in vantaggio per 1-0 grazie al gol di Somma.

Nonostante le avanzate della squadra di casa (falcidiata dal covid e senza allenamenti quasi da tre settimane) il Palermo sembrava poter portare a casa una nuova vittoria esterna e invece succede quello che non ti aspetti: Saraniti regala una punizione al Monopoli che De Paoli all’89’ trasforma in gol; poi al 93’ arriva anche il 2-1 dei pugliesi con un diagonale chirurgico di Viteritti.

Il Palermo finisce al tappeto improvvisamente, due ganci fatali che hanno steso la compagine rosanero proprio sul più bello, proprio quando sembrava che ormai i tre punti avessero imboccato l’autostrada per la Sicilia. E dire che i rosa, dopo il vantaggio nel primo tempo di Somma, nella ripresa stavano raddoppiando con Valente che da fuori area colpiva in pieno il palo. Il calcio è questo, crudele e beffardo quando meno te lo aspetti.

Il Palermo non ha avuto la cattiveria di azzannare il Monopoli nel secondo tempo, ha così regalato zolle di campo alla formazione di Scienza che quasi con la forza della disperazione dopo un periodo particolare ha iniziato ad attaccare trovando i gol del ribaltamento. Una sconfitta che pesa e che fa male, il Palermo mantiene ancora un buon vantaggio verso le inseguitrici ma l’obiettivo del club è quello di ottenere il miglior piazzamento nella griglia play-off e sicuramente la sconfitta di oggi è una pesante mazzata per le speranze rosanero.

Altre notizie
Giovedì 22 aprile 2021
16:00 Serie D Cynthialbalonga, Santarelli: «Non possiamo pensare di aver acquisito il piazzamento playoff» 15:45 Serie C Pro Vercelli, mister Modesto: «Non si può cancellare quanto di buono fatto fino ad ora» 15:30 Eccellenza UFFICIALE: Molassana, nuovi ingressi nello staff tecnico e societario 15:15 Serie C Catanzaro, mister Calabro: «Stiamo facendo qualcosa di straordinario» 15:00 Serie D Derthona, ieri Negri operato al legamento crociato del ginocchio destro. 14:55 Serie D Live score Serie D 2020-2021: gol e marcatori del recupero Campodarsego-Este 14:45 Serie C Foggia, mister Marchionni: «Vogliamo essere la mina vagante dei playoff» 14:30 Serie D Grassina, mister Innocenti: «Quest'anno va così, ma ore recuperiamo e prepariamoci al finale» 14:15 Eccellenza Sporting Ariccia, Longo: «Vogliamo presto cancellare quello zero dalla voce dei punti in classifica» 14:00 Serie D Real Aversa, continuano le accuse: «L'arbitro aveva qualche premio che lo attendeva» 13:30 Serie D Giugliano, mister Maschio: «Dobbiamo vincere gli scontri diretti che abbiamo in casa» 13:15 Serie C Lecco, mister D'Agostino: «Non è finita, ai playoff dovremo essere fastidiosi» 13:00 Serie D Casarano, Orlandi: «Vincere queste partite ti da forza, ti da entusiasmo» 12:45 Serie C Sambenedettese, settimana prossima arriverà una penalizzazione 12:30 Serie D Bagnolese, Gallicchio: «Ieri una battaglia in tutti i senti. Mai atteggiamento sbagliato dei miei calciatori» 12:15 Serie D Nardò, Danucci: «Quei due minuti finali ci hanno fatto cadere il mondo addosso» 12:05 Serie D Siena, mister Gilardino: «Non siamo contenti, ma ieri tre punti d'oro» 12:00 Serie D Lavello, Zeman: «Difficile pensare di vincere il campionato con un arbitraggio così....» 11:55 Calciomercato Casatese, altra operazione di mercato per l'attacco 11:50 Serie D Nota del Licata: «Nessun provvedimento verso il nostro presidente. Piena fiducia nella giustizia sportiva»