SEZIONI NOTIZIE

Az Picerno, mister Giacomarro: "Sarà emozionante giocare a Bari"

di Francesco Pizzoccheri
Vedi letture
Foto

Si avvicina sempre più la difficile, ma allo stesso tempo affascinante, trasferta del Picerno, che domenica sarà di scena al "San Nicola" contro il Bari, in una partita molto difficile contro una squadra impegnata ad inseguire il primo posto occupato dalla Reggina. Di fronte la squadra di mister Vivarini e quella di Giacomarro. Il tecnico dell'AZ Picerno presenta così la partita di domenica. Queste le sue dichiarazioni.

"Sappiamo bene - ha sottolineato il tecnico - che giocheremo in uno stadio importante, dove il Bari ha scritto importanti pagine di storia. Sicuramente sulla carta questa è una trasferta proibitiva, di fronte ci troveremo una grande squadra attrezzata dalla Società per vincere. Ma si sa che nel calcio in campo vanno i calciatori, e quindi bisognerà dare tutto ciò che si ha per provare a fare una prova importante e magari riuscire nell'impresa di strappare punti preziosi su un campo proibitivo. Non è stata una settimana semplice, anche per i vari influenzati. Infatti sono da valutare Melli e Lorenzini".

"Come detto, serve una grande prova della mia squadra, per provare ad annullare il gap tecnico e qualitativo tra le due squadre. Noi non abbiamo nulla da perdere, andremo al "San Nicola" per giocarcela. D'altronde quando abbiamo incontrato squadre importanti abbiamo sempre fatto una buona prova, senza però riuscire a fare punti. Questa volta speriamo di essere più fortunati e determinati, anche perchè ad oggi abbiamo dimostrato di non essere inferiori a nessuno. Dobbiamo fare punti per cercare di uscire dalla zona play-out".

Sarà una grande emozione giocare in uno stadio così importante: "Si, è vero. Sarà anche un motivo di vanto per tutti noi, per la comunità picernese, per i tifosi e per questa Società".

Altre notizie
Domenica 24 maggio 2020
23:30 Serie D Ipotesi retrocessioni, le reazioni. Città di Anagni: "Si rimane piccoli a livello di lega..." 23:26 Serie D Dai fasti del calcio professionistico agli inferi dei Dilettanti: quanti club... 23:20 Attualità Terremoto Juve Stabia, si è dimesso il presidente Langella 23:15 Serie D Potenza, Caiata: "Si potrebbe tornare in campo il 25 giugno e finire il 20 agosto" 23:00 Serie D Serie D, dove si è vinto di più negli ultimi 5 anni? I numeri di ogni regione 22:45 Serie C Reggiana, il ds Tosi: "Possiamo ancora arrivare primi, ma credo che alla fine si giocheranno i playoff" 22:35 Serie D Malagò: «LND movimento mostruoso. Hanno già deciso sui campionati...» 22:30 Serie D Ipotesi retrocessioni, le reazioni. Levico Terme: "Arrossisce anche il più navigato dei dirigenti sportivi..." 22:22 Calcio femminile Spadafora: «Sto lavorando per riconoscere il professionismo alle calciatrici» 22:15 Serie D Bitonto, mister Taurino: "Non c'è dubbio: promozione meritata, lo dice la classifica" 22:03 Attualità Club israeliano ingaggia un palestinese: «Tanti ostacoli nella mia carriera» 22:00 Serie D Ripescaggi dalla serie D alla Lega Pro: se ci saranno, con quali criteri? 21:53 Attualità AIC, Tommasi: «Molte persone vogliono sfruttare questa situazione» 21:45 Serie C Cesena, il presidente Patrignani: "Questo limbo ci fa rimandare le decisioni che avremmo voluto prendere" 21:30 Serie D Ipotesi retrocessioni, le reazioni. Da Marsala: "Bisognava fermarsi alle ultime due" 21:15 Eccellenza Camaro, voci contrastanti sul futuro. Fusione in vista? 21:00 Serie D Le squadre con più campionati di serie D: Nardò prima del sud Italia 20:45 Serie C Pergolettese, il dg Fogliazza: "Noi non giocheremo i playout" 20:30 Serie D Ipotesi retrocessioni, le reazioni. Da Nardò: "Ci opporremo in tutti i modi possibili" 20:15 Serie D Mantova, Altinier: "Voglio chiudere qui la mia carriera"