Castellarano, il diesse Zannoni: "Mercato chiuso, contenti della nostra rosa"

di Massimo Poerio
articolo letto 79 volte
Foto

Il Castellarano sta lavorando a pieno ritmo in vista dell’impegno casalingo di domenica prossima: a partire dal consueto orario delle 14.30, la formazione allenata da Pierfrancesco Pivetti sarà di scena al “Ferrarini” per affrontare la cenerentola Maranello.

Il confronto sarà valevole per la 18esima giornata di Promozione, girone B: dopo il pareggio della scorsa settimana a Polinago, i nostri beniamini punteranno con fermezza a conquistare la prima vittoria del nuovo anno. Con un successo, i nostri beniamini consoliderebbero ulteriormente il proprio cammino all’interno dell’alta classifica: inoltre, se il San Felice dovesse uscire sconfitto dalla trasferta di Castelnovo Monti, i tre punti permetterebbero al Castellarano di arrivare addirittura a riappropriarsi della vetta.

“Quella di domenica scorsa era la prima sfida ufficiale dopo la sosta natalizia, e quindi per sua natura presentava tante incognite – commenta il diesse azulgrana Stefano Zannoni, partendo da un’analisi del pari di Polinago – Peraltro, la formazione appenninica sta dimostrando grande efficacia proprio tra le mura amiche: nelle gare casalinghe, i gialloblù hanno ottenuto ben 16 dei loro attuali 22 punti in classifica. Detto questo, l’andamento dell’incontro è stato esattamente quello che ci aspettavamo: una partita maschia, e decisa dagli episodi. Ora, sappiamo bene che da qui in avanti ogni partita sarà complicatissima: i punti in palio iniziano a pesare maggiormente, e proprio per questo l’obiettivo vittoria deve essere sempre più nel mirino”.

Adesso, Zannoni, la squadra come sta? La mancata vittoria di Polinago è stata riassorbita in fretta, oppure ha lasciato qualche strascico potenzialmente negativo?

“L’ambiente è intelligente, e non c’è da riassorbire nulla. C’è solo da capire dove sono stati fatti gli errori, per evitare di commetterli nuovamente”.

Parliamo più nel dettaglio del futuro, e quindi della sfida interna con la cenerentola Maranello. Come si presenterà il Castellarano? Chi mancherà?

“Sarà di nuovo assente Sandro Koduah, che è in fase di recupero dall’intervento al ginocchio subìto a novembre. Inoltre non avremo a disposizione Daniele Barozzi, a causa una fastidiosa pubalgia: saranno invece da valutare i febbricitanti Fabio Notari e Stefano Barraco”.

Sulla carta, le previsioni della vigilia appaiono decisamente favorevoli ai nostri beniamini: tuttavia, quali sono le maggiori insidie che si potranno incontrare domenica prossima? Chi o che cosa c’è da temere nelle file biancoazzurre?

“Se qualcuno pensa che sia una partita facile, ha davvero sbagliato tutto. I modenesi hanno cambiato parecchio in sede di mercato: inoltre la formazione d’oltre Secchia arriva da prove dignitosissime contro Modenese e La Pieve Nonantola, gare in cui il Maranello ha rimediato due sconfitte immeritate. Siamo ben consapevoli di tutto ciò, e proprio per questo ci stiamo preparando con la concentrazione di sempre” .

Una parola sui nuovi acquisti del mercato dicembrino: Sentieri e Barraco si sono già ambientati al meglio nella dimensione azulgrana?

“Diciamo che non c’è stato bisogno di effettuare un ambientamento: in un modo o nell’altro, tutti e due erano già avvezzi all’ambiente del Castellarano. Barraco perché aveva già giocato qui in passato, Sentieri perché è un ragazzo intelligente che conosceva già parecchie figure all’interno della nostra realtà. Entrambi sono belle sorprese anche a livello caratteriale, e ci daranno sicuramente un grande aiuto sia in campo sia a livello di spogliatoio”.

Per trovare l’ultima sconfitta del Castellarano bisogna tornare indietro di parecchio, e più esattamente al 28 ottobre scorso: qual è il segreto principale che ha permesso di costruire una striscia utile così lunga? Tra l’altro è una striscia che domenica potrebbe arrivare in doppia cifra: quella contro il Maranello sarebbe la decima partita consecutiva senza perdere…

“Non ci sono segreti: credo semplicemente che il lavoro debba pagare, e quindi stiamo crescendo giorno dopo giorno. Nella pausa invernale abbiamo lavorato tantissimo: ora, se vogliamo raggiungere gli obiettivi prefissati, tutti devono continuare il percorso di miglioramento che prosegue ormai da svariate settimane. Al termine del campionato mancano 16 gare, e ad avere la meglio sarà la squadra che troverà la maggiore continuità. Intanto, sappiamo bene di essere attesi da una partita difficilissima: quindi, al di là dei dati numerici e dei pronostici sugli obiettivi stagionali, ora la nostra mente è concentrata solo ed esclusivamente sul confronto con il Maranello”.

Il mercato è davvero chiuso, o potrebbe arrivare un altro rinforzo?

“Il mercato invernale per noi è concluso da settimane. Siamo contenti della nostra rosa e non vediamo l’ora di affrontare il prosieguo della stagione con i ragazzi che compongono l’attuale organico. Quindi al momento non c’è altro da aggiungere, se non il consueto e immancabile grido… Avanti Castellarano!”.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy