Trani, tutto pronto per gara di Coppa contro il Lagonegro

di Giovanni Pisano
Fonte: Marco Cantatore - traniviva.it
articolo letto 116 volte
Foto

La vittoria interna al cospetto del temibile Savoia ha rappresentato uno snodo cruciale per la Vigor nell'ambito del triangolare nazionale di Coppa Italia Dilettanti ma, come ribadito da mister Pizzulli al termine della gara contro il Bitonto, il Trani non sottovaluta l'impegno che concluderà il girone G. Domani pomeriggio (fischio d'inizio alle 14.30, dirige Spinetti di Albano Laziale) i biancazzurri saranno infatti di scena sull'erba sintetica del "Rodolfo Mignone" di Lauria per affrontare il Lagonegro, compagine che disputa i match casalinghi nel comune confinante.

Sconfitti per 2-0 a Torre Annunziata, i rossoneri sono alla ricerca di una vittoria sonante (dal 4-0 in su) per superare il turno. A parità di punti, differenza reti e goal segnati la discriminante è costituita dal numero di reti realizzate in trasferta: il Savoia ha segnato a Trani per cui è in posizione di vantaggio nei confronti dei lucani. La Vigor, invece, ha la stessa differenza reti ed i medesimi punti dei biancoscudati ma, oltre ad essersi aggiudicata lo scontro diretto, ha la possibilità con un qualsiasi pareggio di raggiungere quota 4 e volare ai quarti di finale. Una sconfitta di misura (o con due goal di scarto) dei tranesi promuoverebbe il Savoia alla fase successiva della manifestazione tricolore in virtù della miglior differenza reti. I calciatori adriatici, tuttavia, non sono interessati a calcoli di sorta ragion per cui scenderanno in campo per conquistare l'intera posta in palio.

Il Lagonegro, che nella propria storia calcistica vanta qualche apparizione in serie D, occupa la seconda posizione nel rispettivo torneo di Eccellenza. Domenica scorsa ha osservato il turno di riposo, circostanza che ha consentito alla capolista Rotonda di superare in rimonta il Real Metapontino distanziando di ben sette lunghezze i rossoneri. In finale regionale di Coppa Italia il club della Valle del Noce (estremità inferiore della provincia di Potenza) ha sconfitto il favorito Melfi ai calci di rigore. L' organico a disposizione di Camelia può vantare vecchie conoscenze del calcio pugliese come D'Arienzo, Lancellotti e Capozza - quest'ultimo ha sporadicamente indossato la maglia della Fortis Trani in serie D nel 2012-13 - senza dimenticare l'ex potentino Falanga, il regista Mastroberti e l'attaccante Scavone, finora autore di 26 reti.

Prevista una discreta rappresentanza di sostenitori tranesi i quali a distanza di quasi 5 anni proveranno nuovamente l'ebbrezza di una trasferta al di là dei confini pugliesi: sono in allestimento un paio di bus ed alcuni mezzi privati.


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI