SEZIONI NOTIZIE

Persa la corsa alla C, il Taranto potrebbe vendere qualche big

di Redazione NotiziarioCalcio.com
Fonte: mondorossoblu
Vedi letture
Foto

Dicembre, una sessione di mercato che ha visto il Taranto alleggerirsi dal punto di vista numerico: 12 cessioni, compresa l’ultima partenza De Caro e il silurato Kosnic a fronte di 4 arrivi (Carriero, Van Ransbeeck, Olcese, Goretta). Il lavoro del DS De Santis, secondo le indicazioni societarie, è stato quello di sfoltire la rosa, liberarsi dei doppioni, ricreare un criterio valido per ristrutturare il gruppo a disposizione di mister Panarelli.

Gennaio, il mercato dei Pro, un’occasione per fare affari, per affinare il parco degli under, per continuare a riorganizzare gli over. Le indicazioni ultime del presidente Giove svoltano nella direzione dell’alleggerimento del monte ingaggi, pianificato in estate in linea con le aspettative di promozione di inizio stagione ed oggi da ridimensionare, a progetto naufragato. Dopo le parole del presidente non ci sono intoccabili, tutti i big sono stati messi in discussione.

Naturalmente liberarsi di qualche big significa trovargli una “sistemazione”, quindi capire davvero chi ha mercato. Dalle notizie apparse in rete può interessare Matute, che trova poco spazio tra i titolari e cercato in serie C. Ma per gli altri non sembra ci sia interesse da parte di club professionistici: parliamo di Genchi e Guaita, passati sotto le forche della critica per le prestazioni altalenanti e oggi poco incisivi: il bomber barese è impiegato da esterno d’attacco, dedito ai cross per Olcese, il secondo vive di staffetta, avendo terminato soltanto 5 gare su 18 giocate. Arrivati in estate come veri colpi di mercato, adesso sembra che Giove si sia ricreduto sulla bontà dell’acquisto.

Capitolo D’Agostino: il capitano rossoblù dopo aver vissuto scampoli di partita sotto la gestione Ragno, è tornato titolare inamovibile con Panarelli. In questo periodo di riesame anche lui è finito nell’occhio del ciclone, ma come per Genchi e Guaita non sembra ci sia richiesta in serie C. Potrebbe succedere che alla fine della sessione invernale restino tutti a Taranto. Almeno fino al 30 giugno.

Altre notizie
Domenica 31 maggio 2020
22:15 Attualità Kosovo, tamponi nello stadio per gli arbitri prima delle gare 22:02 Attualità Coronavirus, tragedia nel teramano: cameriere perde il lavoro e si suicida 22:00 Serie D Acireale, il dg Fasone: "Settimana piena, felici delle conferme di Pagana e Chiavaro" 21:45 Serie C Avellino, un gioiellino finisce nel mirino dell'Empoli 21:30 Attualità Zangrillo a sorpresa: «Il Coronavirus non esiste più» 21:15 Attualità Alessandro Moggi: «Crisi violenta. Il calciomercato sarà al ribasso» 21:00 Eccellenza Poggibonsi: corsa a tre per la prossima guida tecnica? 20:45 Serie C Rimini, mobilitazione contro le retrocessioni a tavolino dalla C alla D 20:30 Serie D Sassari Latte Dolce, Cabeccia: «Ai playoff avremmo potuto certamente dire la nostra» 20:15 Serie D Coppa Disciplina 19-20: il punteggio di tutte le 166 squadre di serie D 20:00 Esclusiva NotiziarioCalcio Calciomercato: le ultime su Ricciardo, Crucitti, Dall'Oglio ed altri 19:45 Calciomercato UFFICIALE: Virtus Bolzano, in attacco ha firmato Mair 19:30 Serie D Savoia, Mazzamauro: "Non vorrei fare la fine del Cerignola. Mai più serie D, lo dico da sei mesi" 19:15 Serie D Serie D, gli under della prossima stagione: interviene Sibilia 19:00 Calciomercato UFFICIALE: Virtus Bolzano, primo colpo di calciomercato 2020-2021 18:47 Serie D Il Mantova pensa alla rosa del futuro: chi può restare? 18:42 Serie D Turris, Fabiano: "Vinto il campionato dopo il pari di Latina. In C sarà una Turris più ibrida" 18:38 Serie D UFFICIALE: Sporting Trestina, lascia mister Cerbella 18:30 Serie D Lombardia ed Emilia Romagna le regioni più vincenti in D negli ultimi 5 anni 18:23 Attualità Coronavirus, bollettino della Protezione Civile: 75 morti e 355 nuovi positivi